Tu sei qui

Endodonzia

Curare e prevenire le infezioni

Cos’è l’endodonzia?

L’endodonzia si occupa di curare la polpa dentale, l’insieme di nervi e dei vasi presenti all’interno di ogni dente.
Quando una carie è molto profonda, oppure in presenza di particolari traumi, la polpa può andare incontro a infiammazione con un danno irreversibile, per cui si rende necessaria una terapia canalare (conosciuta comunemente come devitalizzazione).

Cos’è la terapia canalare?

La terapia canalare consiste nel trattamento della polpa del dente, allo scopo di risolvere l’infiammazione o l’infezione, eliminare il dolore e proteggere il dente da future infezioni.
La polpa viene rimossa, con successiva preparazione e decontaminazione dei canali radicolari che, una volta puliti, sono riempiti con materiale inerte, per impedire successive contaminazioni batteriche.

Che strumenti vengono usati?

Prima di procedere con una terapia canalare viene sempre eseguita una radiografia digitale del dente da trattare, per conoscerne l’anatomia.
Per la preparazione dei canali utilizziamo strumenti rotanti in nichel-titanio, che rendono il trattamento più rapido.
Per determinare l’esatta lunghezza dei canali su cui si lavora utilizziamo un sofisticato apparecchio, il rilevatore d’apice. Le terapie canalari sono eseguite con l’ausilio di occhiali ingranditori, che favoriscono una visione migliore dei canali del dente, spesso complessa ad occhio nudo.